Elezioni politiche 2018

Tutte le informazioni per le elezioni politiche del prossimo 4 marzo 2018

Sono indette per domenica 4 Marzo 2018 le elezioni della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica.

Le operazioni di voto si svolgeranno nella sola giornata di domenica 4 Marzo, dalle ore 7,00 alle ore 23,00.

Vai al portale delle elezioni del Ministero dell'Interno

Apri il Manifesto di Convocazione dei Comizi Elettorali

CHI PUO' VOTARE

Per l’elezione della Camera dei Deputati:
- i cittadini italiani iscritti alle liste elettorali che entro il giorno fissato per la votazione abbiano compiuto il 18° anno di età

Per l’elezione del Senato della Repubblica:
- i cittadini italiani iscritti alle liste elettorali che entro il giorno fissato per la votazione abbiano compiuto il 25° anno di età

 

Elettori temporaneamente all'estero per motivi di lavoro, studio o cure mediche e loro familiari conviventi

Gli elettori italiani che, per motivi di lavoro, studio o cure mediche, si trovano temporaneamente all'estero per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione elettorale del 4 marzo 2018, possono produrre espressa opzione - valida esclusivamente per la medesima consultazione elettorale alla quale si riferisce - per esercitare il voto per corrispondenza nella circoscrizione Estero per liste di candidati presentate nella ripartizione ove dimorano.
L'opzione per il voto nella circoscrizione Estero potrà essere prodotta altresì dai familiari con essi conviventi.
L'opzione dovrà pervenire al comune italiano di iscrizione nelle liste elettorali entro e non oltre il trentaduesimo giorno antecedente la data delle elezioni, e cioè entro il 31 gennaio 2018 (art.4-bis della legge 27 dicembre 2001, n.459, inserito dalla legge 6 maggio 2015, n.52, e di recente modificato dall'art.6, comma 2, lettera a), della legge 3 novembre 2017, n.165).
Per l'esercizio dell'opzione potrà essere utilizzato il modello riprodotto in formato accessibile ed editabile.
[Modulo Opzione voto estero]

 

Voto da parte di elettori che necessitano di accompagnamento

Gli elettori fisicamente impediti possono esprimere il voto con l'assistenza in cabina di una persona liberamente scelta ed iscritta nelle liste elettorali.

L'impedimento deve essere ricollegabile alla capacità visiva od al movimento delle mani. Sono considerati elettori fisicamente impediti i ciechi, gli amputati delle mani e gli affetti da paralisi o da altro impedimento di analoga gravità. La funzione di accompagnatore può essere esercitata per un solo elettore fisicamente impedito.

Hanno diritto al voto assistito anche gli elettori in possesso di libretto INPS recante la categoria ciechi civili ed uno dei seguenti codici: 10, 11, 15, 19, 05, 06, 07.

L'impedimento non evidente dovrà essere dimostrato direttamente al presidente di seggio con certificato rilasciato dal medico incaricato dall'Azienda USL.

Gli elettori con difficoltà permanenti che diano diritto ad essere accompagnate in cabina elettorale, possono richiedere, all'Ufficio Elettorale del Comune di apporre sulla loro tessera elettorale l'annotazione AVD, che è permanente e dà diritto all'accompagnamento nella cabina elettorale anche per future consultazioni.

L'interessato od un suo delegato dovrà rivolgersi all'Ufficio Elettorale con la tessera elettorale e la certificazione medica attestante la particolare situazione, rilasciata da funzionario medico dell'Azienda USL.

I turni ambulatoriali a disposizione per il rilascio delle certificazioni di accompagnamento al voto degli elettori fisicamente impediti sono riportati nel file allegato "Turni ambulatoriali_Certificazioni di accompagnamento"

[Modulo Domanda Apposizione annotazione voto assistito]

 

Voto nel luogo di cura o ricovero

Sono ammessi a votare nel luogo di cura o ricovero:
• gli elettori ricoverati in ospedali e case di cura;
• gli elettori ricoverati nelle case di riposo per anziani;
• i tossicodipendenti degenti presso le strutture di associazioni, nonché presso gli enti e le istituzioni pubbliche o private.

La dichiarazione di voto nel luogo di cura va presentata dalla Direzione Sanitaria della struttura al sindaco del Comune nelle cui liste elettorali il cittadino è iscritto. Il Sindaco provvede a rilasciare ai una attestazione della avvenuta inclusione negli elenchi degli elettori degenti.
L’elettore quindi potrà votare nel seggio allestito presso il luogo di cura presentando la tessera elettorale rilasciata dal Comune di iscrizione.

Gli elettori degenti non possono esercitare il diritto di voto se non previa esibizione, oltre delle tessera elettorale, anche di tale attestazione.

 

Voto domiciliare

E' la possibilità di esprimere il voto, presso l'abitazione in cui dimora l'elettore, se questo si trova nelle seguenti condizioni:
- affetto da gravi infermità, tali da impedirne l'allontanamento dall'abitazione, in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, contenuta nel decreto-legge 3 gennaio 2006 n. 1, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 gennaio 2006, n.22, modificato dalla legge 7 maggio 2009, n.46.
- intrasportabile affetto da gravissime infermità, tali che l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano risulti impossibile anche con l'ausilio dei servizi di trasporto pubblico che i comuni organizzano in occasione di consultazioni per facilitare il raggiungimento del seggio da parte di elettori disabili (art. 29 della legge 5 febbraio 1992, n. 104).
La dichiarazione deve essere presentata in un periodo compreso tra il 40° e il 20° giorno antecedente la data di votazione, ossia dal 23 Gennaio al 12 Febbraio 2018 inviando:
- una domanda di ammissione in carta libera attestante la volontà di esprimere il voto presso l'abitazione in cui dimora, con indicazione esatta e completa dell'indirizzo e, possibilmente, un recapito telefonico
- la copia della tessera elettorale e copia del documento di identità
- la certificazione sanitaria, rilasciata dal funzionario medico designato dai competenti organi dell'azienda sanitaria locale, in data non anteriore al 45° giorno antecedente la votazione; tale certificazione medica, per non indurre incertezze, dovrà riprodurre l'esatta formulazione normativa, attestando quindi la sussistenza, in capo all'elettore, delle condizioni di infermità di cui al comma 1, dell'art. 1 della legge n. 46/2009, con prognosi di almeno 60 giorni decorrenti dalla data di rilascio del certificato, ovvero delle condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali. Tale certificazione, inoltre, potrà attestare la necessità del cosiddetto "accompagnatore" per l'esercizio del voto.
[Modulo Domanda voto domiciliare]

 

TESSERA ELETTORALE

Che cosa è e a cosa serve
E' il documento che permette, unitamente a un valido documento di identità, l'esercizio del diritto di voto, attestando la regolare iscrizione del cittadino nelle liste elettorali del comune di residenza.
Essa contiene, oltre ai dati anagrafici dell'elettore, l'indicazione della sezione elettorale di appartenenza, della sede di votazione dove recarsi per esercitare il diritto di voto e l'indicazione dei collegi elettorali di appartenenza.
La tessera elettorale reca inoltre diciotto spazi destinati all'apposizione del timbro da parte del Presidente del seggio elettorale all'atto della votazione.
La tessera elettorale è inoltre indispensabile per ottenere le agevolazioni sul costo dei biglietti di viaggio in occasione delle votazioni.

E' un documento permanente e dovrà essere conservato con cura per poter esercitare il diritto di voto in occasioni di ogni elezione o referendum.

Chi la rilascia
Viene rilasciata dall'Ufficio Elettorale del Comune di Tavarnelle Val di Pesa, posto in Piazza G. Matteotti (Ufficio Servizi Demografici)

Come si fa per ottenerla
La tessera viene stampata al momento dell'iscrizione nelle liste elettorali del Comune e può essere ritirata presentandosi all'Ufficio Elettorale muniti di valido documento di identità.
E' possibile ritirare la tessera elettorale anche dei propri familiari coabitanti.
In caso di cambio di residenza in altro Comune la tessera dovrà essere consegnata al Comune di nuova residenza, ricevendone in cambio una nuova.
In caso di variazione dei dati riportati (cambio di indirizzo all'interno del Comune) i relativi aggiornamenti saranno inviati per posta su etichetta adesiva direttamente al domicilio dell'elettore.
Chi ha perso o deteriorato la tessera elettorale può ottenerne un duplicato presentandosi direttamente all’ufficio elettorale munito di documento di riconoscimento.

Durata e aggiornamento dei dati
La tessera è valida fino all'esaurimento dei diciotto spazi destinati all'apposizione del timbro da parte del Presidente del seggio elettorale. All'esaurimento dei predetti spazi, a seguito di domanda dell'interessato, si procede al rinnovo della stessa.

IMPORTANTE: Per chi avesse smarrito o terminato gli spazi della propria tessera elettorale, può richiederne il duplicato utilizzando il modulo allegato consegnandolo o inviandolo (debitamente compilato e sottoscritto con allegata copia di valido documento di identità) all'Ufficio Elettorale utilizzando le seguenti modalità:

- email anagrafe@comune.tavarnelle-val-di-pesa.fi.it

- fax 055 8076657

- direttamente all'Ufficio negli orari di apertura sotto riportati

La consegna della tessera avverrà nei giorni:

- 2-3 marzo 2018 dalle ore 9.00 alle ore 18.00

- 4 marzo 2018 dalle ore 7.00 alle ore 23.00

La tessera potrà essere ritirata solamente dall'intestatario.

La consegna preventiva della richiesta di duplicato consentirà all'utente di effettuare il ritiro della tessera in modo più rapido senza attese allo sportello.

 

ORARI DI APERTURA UFFICIO ELETTORALE

L'Ufficio Elettorale è aperto al pubblico:

• dal lunedi al venerdì dalle 8,30 alle 11,30
• martedì e giovedi anche dalle 15,30 alle 18,00

inoltre sarà aperto in via straordinaria:

esclusivamente per il rilascio dei certificati di iscrizione alle liste elettorali e per gli altri adempimenti relativi alla presentazione delle candidature

giovedì 25 gennaio 2018 dalle 8.30 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 18.00

venerdi 26 gennaio 2018 dalle 8.30 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 18.00

sabato 27 gennaio 2018 dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00

domenica 28 e lunedì 29 gennaio 2018 ininterrottamente dalle ore 8.00 alle ore 20.00

Ultimo aggiornamento: Mar, 20/02/2018 - 15:54